Sanzioni

Il viaggiatore sprovvisto di documento di viaggio o con documento di viaggio non valido o non convalidato è soggetto alla sanzione amministrativa prevista all’art. 37 della Legge Regionale 30 ottobre 1998, n. 25 e successive modifiche e integrazioni (da € 50,00 a € 300,00).
Oltre alla sanzione, il viaggiatore sanzionato è obbligato al pagamento della tariffa ordinaria in vigore e alle eventuali spese per il procedimento (spese amministrative e di notifica). La tariffa ordinaria in caso di violazioni commesse sul servizio extraurbano è calcolata dal capolinea di partenza, per il percorso già effettuato, fino alla località di destinazione dichiarata.

IMPORTI SANZIONI

Tipologia Importi
Sanzione minima (pagamento entro 5 giorni) € 50,00 + tariffa ordinaria
Sanzione ridotta (pagamento entro 60 giorni)   € 100,00 + tariffa ordinaria + spese amministrative
Dimenticanza abbonamento (esibizione entro 15 giorni) € 6,00 per spese amministrative
in caso di notifica + spese di notifica
In caso di minorenni, i termini decorrono dalla data di notificazione fatta al genitore/tutore responsabile.

La sanzione può essere pagata in MISURA MINIMA
:

a) immediatamente nelle mani dell’agente accertatore al momento della contestazione (SOLO MAGGIORENNI);

b) entro 5 giorni dalla data di contestazione o notificazione della violazione, tramite versamento diretto presso le Agenzie Dolomiti Bus S.p.A. o presso il punto vendita Cortina Express di Cortina D'ampezzo oppure tramite versamento sul C/C postale n. 37214483 intestato a Dolomiti Bus S.p.A., indicando nella causale del bollettino il numero e la data del verbale di contestazione.

Qualora il pagamento non sia effettuato nel termine di 5 giorni, la sanzione può essere pagata in MISURA RIDOTTA:

c) dal 6° al 60° giorno dalla data di contestazione o notificazione della violazione, con le medesime modalità indicate al punto b).

Decorso il termine di 60 giorni e in mancanza di integrale pagamento il verbale verrà trasmesso all'Ente affidante il servizio per l'emissione dell'ordinanza-ingiunzione di pagamento e la sanzione sarà dovuta per l'intero ammontare.


In caso di dimenticanza abbonamento:

il titolare di abbonamento nominativo che non sia stato in grado di esibire detto titolo al momento del controllo può presentare l’abbonamento entro i successivi 15 giorni presso una delle Agenzie Dolomiti Bus S.p.A. o presso il punto vendita Cortina Express di Cortina D'Ampezzo. Per la dimenticanza abbonamento non è ammesso il pagamento su C/C Postale.
Nel caso di mancata esibizione o nel caso in cui l’abbonamento esibito sia stato regolarizzato successivamente all’accertamento sarà applicata la medesima sanzione prevista per i viaggiatori sprovvisti di titolo di viaggio (art. 37 L.R. 25/98). In ogni caso saranno addebitate le spese per il procedimento (spese amministrative + eventuale notifica).


Sedi per il pagamento:

per il pagamento delle sanzioni (minima o ridotta) e per le dimenticanze abbonamento è possibile recarsi presso le Agenzie Dolomiti Bus S.p.A. di Belluno - P. Vittime delle Foibe n. 19; Agordo - Via Insurrezione n. 18; Calalzo di Cadore - Via Stazione n. 32; Feltre - Via Piave n. 9; oppure presso il punto vendita Cortina Express di Cortina D’Ampezzo - Via Marconi n. 5.

SCRITTI DIFENSIVI

Entro il termine di 30 (trenta) giorni dalla data di contestazione o notificazione della violazione gli interessati possono far pervenire all'Ente Affidante il servizio scritti difensivi e documenti e chiedere di essere sentiti (art. 18 L. 689/81).

Gli Enti a cui indirizzare gli scritti sono:

·         Provincia di Belluno se la violazione è stata accertata sul servizio extraurbano;

·         Comune di riferimento se la violazione è stata accertata sul servizio urbano (Belluno, Auronzo di Cadore, Feltre, Pieve di Cadore).


Il pagamento definisce il procedimento sanzionario e rende inamissibili scritti difensivi e ricorsi successivi.

La presentazione di scritti difensivi non interrompe i termini per il pagamento in misura minima/ridotta.


Riferimenti normativi e strumenti di tutela

Il procedimento di accertamento e contestazione delle violazioni in parola e di determinazione e irrogazione delle relative sanzioni amministrative è disciplinato dalla Legge Regionale 30 ottobre 1998, n. 25 nonché dalla legge 24 novembre 1981, n. 689, anche con riferimento agli strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale.
Il rispetto della tua privacy è la nostra priorità

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Accetta e continua per prestare il consenso all’uso di tutti i cookie. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Potrai consultare le nostre Note legali e privacy e Cookie Policy aggiornate in qualsiasi momento.

GESTISCI I COOKIE

COOKIE ESSENZIALI Sono richiesti per le funzionalità di base del sito e sono, pertanto, sempre abilitati. Si tratta di cookie che consentono di riconoscere l'utente che utilizza il sito durante un'unica sessione o, su richiesta, anche nelle sessioni successive e risolvere problemi legati alla sicurezza e garantire la conformità alle normative vigenti.

PERFORMANCE COOKIE Ci consentono di migliorare le funzionalità del sito tenendo traccia dell'utilizzo del sito Web stesso. In alcuni casi, questi cookie velocizzano l'elaborazione delle richieste dell'utente, in quanto ci aiutano a ricordare le preferenze che hai selezionato per il sito. Se disabiliti questi cookie potresti ricevere consigli poco personalizzati e riscontrare lentezza nell'uso del sito.

Puoi sempre modificare le tue preferenze accedendo alla sezione Cookie Policy.