Innovazione e Progetti

Dolomiti Bus spa crede nell’innovazione e la promuove anche tramite la presenza in progetti europei, ad oggi conclusi, e la promozione di progetti di educazione allo sviluppo sostenibile in collaborazione con le scuole del territorio.

PROGETTO SCUOLE: EDUCAZIONE ALLA MOBILITA’ SICURA E SOSTENIBILE

Anno scolastico 2018/2019

Con l’inizio dell’anno scolastico 2018-19 è ripartito nelle scuole il progetto “Educazione alla mobilità sicura e sostenibile”, un’iniziativa che Dolomiti Bus porta avanti già da diverso tempo insieme alla Polizia di Stato per affrontare i temi della: Legalità, Educazione e Decoro Urbano.
Attraverso la proiezioni di slides, video e il racconto di situazioni realmente accadute sugli autobus Dolomiti Bus, si affrontano i temi della sicurezza a bordo ed a terra, sulla legalità e il rispetto delle regole ivi comprese le questioni del vandalismo e dell’evasione tariffaria. Non mancano collegamenti alla storia e alla geografia, quest’ultima riferita alla conoscenza e al rispetto del territorio e dell’ambiente e di cosa voglia dire vivere e lavorare in una provincia completamente montana. Anche i Funzionari della Questura di Belluno, che affiancano Dolomiti Bus negli incontri dalla IV^ elementare fino alle scuole superiori, affrontano il tema della Legalità riportando esempi realmente accaduti nel nostro territorio per far capire ai ragazzi che il rispetto delle regole conviene per garantire la libertà, la democrazia e la dignità di ognuno di noi. Gli interventi approfondiscono diverse tematiche (Bullismo, Cyberbullismo, definizione di alcuni reati penali e le relative conseguenze) a seconda dei destinatari. 
Per i giovani studenti delle scuole materne e dei primi anni della primaria, il progetto prevede un intervento in aula e una parte pratica su di un autobus Dolomiti Bus dove anche la semplice validazione del biglietto diventa una nuova e importante esperienza per i giovani futuri cittadini.
Entro la fine di dicembre 2018, quindi in poco più di tre mesi dall’inizio del progetto, saranno coinvolti 16 Istituti scolastici della Provincia con oltre 600 studenti, insegnanti compresi. Ma l’attività continuerà fino alla fine dell’anno scolastico.
 Scarica PDF
 

(foto dall'archivio Amico del Popolo o foto Amico del Popolo del 15 - 11 - 2018)

Concorso “Il trasporto pubblico collettivo, una scelta per il futuro”

Anno scolastico 2016/2017

L’Ufficio Scolastico di Belluno e le Scuole in Rete in partnership con la Dolomiti Bus, hanno organizzato un concorso rivolto alle classi della Secondaria di II Grado per la produzione di elaborati che evidenzino un percorso di ricerca e riflessione relativamente al valore della mobilità sostenibile, intendendo promuovere il trasporto collettivo come alternativa sostenibile al trasporto individuale.

I temi del concorso:

1. Viaggio ergo sumus: la bellezza della condivisione.

2. Sicuro perché valgo.

La premiazione si è svolta il 21.02.17 presso il Teatro del Centro Giovanni XXIII in P.zza Piloni a Belluno.

 Anno Scolastico 2016/2017 le classi vincitrici:

-       Classe 1A  - I.S.I.S Polo di Feltre I.T.C. Colotti,

         Viaggio ergo sumus: “IL BUS CI PORTA A SCUOLA”,
         Sicuro perché valgo: "PER ME SICUREZZA E’"

-       Classe 2B Liceo “Galilei-Tiziano” di Belluno,
         Sicuro perché valgo “IL MONDO…..NELLE NOSTRE MANI”

-       Classe 4D IPSA “D. Dolomieu”di Longarone,
        Viaggio ergo sumus: “LA BELLEZZA DEL VIAGGIARE

-       Classe 3 Aafm ITE P.F.Calvi di Belluno,
        Viaggio ergo sumus: “COGLI L'AUTOBUS”

 Segnalazione speciale alla classe 2A ITE P.F. Calvi di Belluno:
 Viaggio ergo sumus: “VIAGGIO ERGO SUM

Progetti Conclusi

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Per nascondere questo messaggio clicca qui